I singoli più ascoltati: ecco le hit del 2016

0

Un punto interrogativo nasce spontaneo nel parlare di  brani musicali più belli e più ascoltati  nel  2016. Secondo quale criterio si definisce una canzone più bella di un’altra? Una delle riposte più semplici  è costituita dall’argomentazione che segue.   La definizione di  “bello” per il settore musicale varia da soggetto a soggetto  ed  è correlata allo stato anagrafico della persona che si esprime in merito.  Il single  che  rientra nella categoria giovanile  può essere attratto da brani di musica elettronica nelle lunghe serate e nottate trascorse nelle discoteche.  La stessa sensazione di piacere melodico non si riscontra quando gli stessi brani  “elettronici” vengono ascoltati  da donne e uomini più avanti negli anni i cui gusti musicali differiscono  di gran lunga da quelli dei giovani.  La bellezza e piacevolezza di una canzone può   essere, quindi,  una variabile dipendente dall’età di chi ascolta. Tuttavia, quanto detto, non costituisce una teoria di carattere assoluto se pensiamo a capolavori musicali intramontabili e di grande  valenza artitica per tutte le generazioni.

 I singoli discografici

Il singolo discografico (o più semplicemente singolo) è uno strumento tecnologico-musicale di ascolto  che, nel gergo della discografia, si  definiva convenzionalmente  disco in vinile o compact disc quando lo stesso  era in commercio con più contenuti. Ma questa denominazione si riferisce al passato, è stata in vigore fino a  qualche anno addietro. Negli ultimi anni la definizione di singolo si riferisce a brani distribuiti esclusivamente attraverso il “download digitale”. E’ il caso quindi di parlare di performance  musicale singola  che entra a pieni titolo  nelle varie classifiche di gradimento. Citiamo Renato Zero, che nella primavera scorsa,  in attesa dell’album ha pubblicato  Chiedi,  il singolo digitale che ha fatto da traino al nuovo album. I single uomini e donne, allo stato attuale di piena era tecnologica, trovano molto agevole ascoltare  download digitali di brani musicali con l’uso di iphone, smartphone e lettori musicali. Resta, inoltre,  l’ambito di ascolto e divertimento di gruppo delle discoteche con annessa “la febbre del sabato sera”, fenomeno di grande rilevanza sociale dei tempi moderni.

 Le hit del 2016

E’ quanto ha pubblicato il settimanale Panorama  all’inizio di questo mese,  sia pure in modo provvisorio ma di fatto molto significativo  considerato che l’anno corrente volge al termine. Nell’articolo vengono classificate le miglori 25 canzoni del 2016. Il settimanale si è impegnato ad aggiornare in tempo reale l’andamento delle  posizioni in classifica  in questi utimi due mesi. Il fine, dice l’autore dell’articolo, è quello di individuare le canzoni migliori che “hanno fatto da colonna sonora al 2016”. Allo stato attuale nelle prime tre posizioni si sono collocati le seguenti canzoni  con i relativi  cantanti: 1) Dark necessites – RED HOT CHILI PEPPERS; 2) Identikit – RADIOHEAD; 3) Lazarus – DAVID BOWIE.  In entrata nella classifica troviamo: 25) Love on the brain – RIHANNA; 24) Completamente – THEGIORNALISTI23) Potremmo ritornare – TIZIANO FERRO; 22) Telepathy – CHRISTINA AGUILERA feat. Nile Rodgers.

Va detto inoltre che tra single (ragazze e ragazzi) di qualsiasi età e colonne sonore dei  singoli esiste un legame indissolubile che in modo affascinante, in moltissimi casi, costituisce l’input per una relazione d’amore e di coppia.

 

 

 

 

Share.

Leave A Reply